L’Arte della Guerra di Sun Tzu

L’Arte della Guerra di Sun Tzu Prefazione  alla traduzione libera di He Sichen l'Arte della Guerra Sembrerebbe che chiunque si cimenti nella traduzione dell’Arte della Guerra(e mi riferisco alle traduzioni dirette dall’originale in Cinese antico, senza tener conto in questa sede di quelle scaturite dall’inglese) finisca sempre ed inevitabilmente soggiogato dal fascino letterario dell’opera, e che pur di apparire più fedele al rigore stilistico originario, nessuno riesca mai a lesinare scelte linguistiche discutibili, con come risultato un’esperienza di lettura sofferta fra pagine e pagine di periodi monchi nonché piene di espressioni a volte una più criptica dell’altra. Fatto sta che delle innumerevoli edizioni italiane, ad oggi non sono ancora riuscito a trovarne una di versione, che sia in sintonia con le vere intenzioni dell’autore. Ovviamente nella pochezza del mio Italiano (che rimane pur sempre soltanto una lingua d’adozione), non sono io in condizioni di giudicare il valore letterario delle traduzioni altrui. Tuttavia ribadisco che almeno nei contenuti, molte di queste hanno tradito le originali intenzioni che spinsero Sun Tzu  alla stesura dell’Arte della Guerra. Non dobbiamo dimenticarci infatti che l’Essenza dell’opera è quello di essere un “Manuale didattico di Strategia Militare“, in cui la praticità e la massima fruibilità sovrastano qualsiasi artificio morfo-linguistico. Con queste premesse, e visto che l’argomento continua a ricorre nelle conversazioni con i miei amici italiani, ho deciso di contribuire con una mia personale traduzione, di certo meno forbita, ma almeno più comprensibile nella forma e più coerente nella sostanza.

  • Capitolo1 – Pianificazione
  • Capitolo 2 – Gestione della battaglia
  • Capitolo 3 – Attacco d’astuzia
  • Capitolo 4 – Controllo dell’evento militare
  • Capitolo 5 – Gestione dell’esercito
  • Capitolo 6 – Nascondere il vero e mostrare il falso
  • Capitolo 7 – Sfruttamento dei vantaggi strategici
  • Capitolo 8 – Variabili e flessibilità
  • Capitolo 9 – Spostamenti e logistica
  • Capitolo 10 – Condizioni geografiche, territoriali
  • Capitolo 11 – Le nove variabili di territorio
  • Capitolo 12 – Attacco con il fuoco
  • Capitolo 13 – L’importanza delle Spie
  • Considerazioni finali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *